| Che cos’è BIOMASTER | Quanto è efficace | Dove si Applica | Aditivi per materie plastiche |

CHE COS’E’ BIOMASTER

LA TECNOLOGIA AGLI IONI D’ARGENTO

IL PRINCIPIO ATTIVO NELLA TECNOLOGIA ANTIMICROBICA BIOMASTER È L’ARGENTO.
L’argento è stato utilizzato per molti secoli nella sua forma pura per prevenire la crescita di batteri. Con Biomaster si sono sviluppati  i mezzi ed i metodi per incorporare in modo sicuro ed efficace l’argento in quasi tutti i materiali.
Essendo un prodotto inorganico non  è soggetto a lisciviazione, il che significa che, a differenza di tecnologie antimicrobiche organiche, si incorpora stabilmente all’interno del materiale che costituisce l’oggetto cui viene aggiunto, quindi si disperde nella matrice costitutiva e conferisce in maniera stabile e persistente, fino al termine del ciclo di vita  del prodotto, le caratteristiche antibatteriche.
L’argento fornisce una protezione antimicrobica attiva senza permettere ai batteri di sviluppare resistenza.

ba

 

COME BIOMASTER FERMA LA DUPLICAZIONE BATTERICA?

IONE1GLI IONI DI ARGENTO SI LEGANO ALLA PARETE CELLULARE;
ALTERANDONE LA STRUTTURA ED IMPEDENDO LA CRESCITA DEL BATTERIO.

 

IONE2GLI IONI D’ARGENTO SONO ATTRATTI DAI GRUPPI TIOLICI NEGLI ENZIMI CELLULARI;
IN QUESTO MODO SI INIBISCE LA PRODUZIONE DI ENERGIA DA PARTE DEL BATTERIO.

 

IONE3GLI IONI DI ARGENTO AGISCONO SULLA DUPLICAZIONE DEL DNA DELLA CELLULA;
IMPEDENDO LA RIPRODUZIONE CELLULARE.

 

Le tre modalità di azione di Biomaster impediscono ai batteri di sviluppare meccanismi di resistenza. questa è la prova che Biomaster è la tecnologia del futuro e che è anche molto efficace contro  i ceppi batterici resistenti all’antibiotico come l’MRSA e VRA.